Le persone Asperger hanno un’intelligenza nella norma o superiore.

CIRCA IL 25% DEGLI ASPERGER HA AVUTO RITARDI NEL LINGUAGGIO, ma la maggioranza non ne ha avuti o ha iniziato a parlare precocemente. In genere hanno una manifestazione più “nascosta” rispetto all’autismo ma rimangono problemi nel comprendere i pensieri delle altre persone e nel manifestare le emozioni in modi socialmente opportuni.

Hanno spesso una forte sensibilità a rumori, luci, odori e tatto. Possono essere goffi ed avere problemi di manualità ed equilibrio.
Possono avere delle buone capacità linguistiche ma alcune persone con la sindrome di Asperger pensano che la gente intenda veramente dire quello che dicono. Ad esempio una persona con la sindrome di Asperger potrebbe non essere in grado di distinguere quando qualcuno sta scherzando.
Possono essere molto interessati in alcune cose, ad esempio possono avere un enorme interesse per tutto quello che riguarda i treni o i cavalli o ad esempio la meteorologia, l’informatica o la letteratura fantasy.
Spesso vorrebbero partecipare a giochi ed attività insieme ad altre persone, ma non sanno come fare.

Potrebbero voler fare lo stesso gioco o la stessa cosa ogni giorno.
Le persone con la sindrome di Asperger possono essere vittime di bullismo a scuola. Essere vittima di bullismo significa essere trattato male dalle altre persone.

Le persone con la sindrome di Asperger sono spesso molto brave a fare qualcosa, ad esempio possono essere molto bravi in matematica, in arte o musica. Possono essere molto bravi a memorizzare informazioni. Possono essere molto bravi a concentrarsi in un´attività in particolare. Concentrarsi significa focalizzare la propria mente su una cosa.
Possono trovare difficile coordinare i movimenti questo significa che possono trovare difficoltà ad esempio ad usare le forbici, coltelli, forchette o ad andare in bicicletta. Possono avere inoltre difficoltà nell´apprendimento come la dislessia. Una persona con dislessia ha difficoltà a leggere e a sillabare le parole.

Le persone con la sindrome di Asperger possono spesso avere problemi come ansia o depressione.

Le persone Asperger spesso si sentono alieni, sentono di non appartenere a questo mondo.

 

ASPERGER: SIGNIFICA CHE È UN GENIO?

Circa il 20% degli Asperger ha un QI superiore, il che vuol dire che in proporzione ci sono molti più Asperger molto intelligenti rispetto alla norma. Circa il 75% degli Asperger ha un interesse particolare che può diventare fonte di passione e abilità professionale.

Molti Asperger però hanno un’intelligenza normale e anche quelli molto intelligenti non è detto che non abbiano problemi specifici di apprendimento. Parlare di genio può sollevare il morale ad alcuni, ma molti altri possono sentire il peso dell’etichetta e di quello che ci si aspetta da loro. L’intelligenza elevata inoltre non protegge da problemi di carattere sociale, anzi, ad alti livelli le caratteristiche sociali dell’autismo tendono addirittura ad aumentare.

Ci sono molti tipi d’intelligenza, ed essere dotati in un campo non significa non avere difficoltà in altri, anzi, spesso questo divario è molto elevato nelle persone appartenenti allo spettro

.

LA DIAGNOSI DI SINDROME DI ASPERGER NON È PIÙ VALIDA?

La diagnosi di Sindrome di Asperger, così com’era definita nel manuale è stata trovata inconsistente e pertanto è stata eliminata.
Tuttavia è ancora consentito usare degli specificatori clinici per indicare eventuali sotto-gruppi, pertanto pur non essendo più un’etichetta diagnostica, è possibile usarla per specificare le caratteristiche peculiari della persona.
Inoltre emettere una diagnosi di Autismo Lieve di tipo clinico Asperger, permette alle famiglie e ai professionisti meno esperti di orientarsi meglio all’interno del “calderone Autismo Lieve” e di poter accedere alle risorse disponibili, alle buone prassi a livello educativo oltre che alle evidenze scientifiche da un punto di vista terapeutico che sono ormai da tempo associate a questa etichetta.

È importante evidenziare che al momento nell’ICD-10 (il manuale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità) è ancora presente.

Fonte:Spazio Asperger ONLUS per la condivisione della conoscenza.
aspie, autismo, spettroautistico,sindromediasperger, asperger

4 thoughts on “CHE COS’È LA SINDROME DI ASPERGER?

  1. Ci sono esami specifici per diagnosticare la Sindrome di Asperger oltre le caratteristiche descritte nel quali in alcune mi riconosco?
    Grazie

    1. Buongiorno, uno psicologo specializzato è in grado attraverso una valutazione psicologica ( test psicologici)
      di individuare le caratteristiche se sono presenti in un soggetto.
      La diagnosi a minori viene rilasciata dal neuropsichiatra infantile, per gli adulti dal neuropsichiatra.

  2. Buonasera , a mio figlio a due anni e’ stata diagnosticato il disturbo multisistemico alta funzionalita’, oggi a 14 la diagnosi e’ sindrome di Asperger, non ha problemi cognitivi anzi va molto bene a scuola ma ha grandi pro lemi di socializzazione, come fare? Cerco consigli utili per la sua eta’, che gli servono i 10 a scuola se poi e’ solo?

    1. Buingiorno signora.
      La diagnosi di Asperger può essere posta in maniera accurata quando la socializzazione inizia a farsi più complessa e a richiedere una certa competenza relazionale che si rivela carente.

      La progressiva necessità di leggere il contesto relazionale grazie allo sviluppo di una teoria della mente, carente nell’Asperger, ne evidenzia la tipica mancanza di empatia cognitiva. Il bambino Asperger si ritrova a reagire spesso in maniera inadeguata nei contesti sociali che, per essere fronteggiati adeguatamente, prevedono una lettura implicita delle regole di contesto. A causa della marcata difficoltà a comprendere le intenzioni e le reazioni dell’altro, la persona con asperger può apparire insensibile o addirittura sprezzante ed egocentrica nelle interazioni con gli altri e faticare a stabilire relazioni di amicizia. Il desiderio di stabilire relazioni significative è tuttavia vivo, ma complicato dalla mancanza di un naturale apprendimento di strategie sociali adeguate a questo compito.

      A causa della difficoltà a comprendere la mente dell’altro, il bambino Asperger potrebbe apparire particolarmente antipatico e con la tendenza ad imporsi nel gioco e nelle interazioni perchè è assente la reciprocità sociale ed emotiva e per la presenza di alterazioni nella comunicazione non verbale, come ad esempio la difficoltà al contatto visivo o una mimica facciale e gestuale inappropriata al contesto o un tono verbale monocorde e inespressivo.

      Solitamente consigluamo ai ragazzi necessità percorsi riabilitativi specifici, sedute di sostegno nell’affrontare la vita di tutti i giorni, di accompagnamento e comprensione delle continue richieste della società in cui vive, percorsi che mirino alla gestione delle emozioni, di educazione alla convivenza con un ben definito “spettro comportamentale”.

      I genitori, a loro volta, non devono essere lasciati soli, devono essere seguiti ed informati sul tema, aiutati a capire i comportamenti del bambino, a distinguere il capriccio dal funzionamento dello spettro supportati nella gestione delle crisi di rabbia e aggressività, senza cadere nel senso di colpa.

      Grazie.
      Cordialmente
      DOTT. PSICOLOGA
      Dri Vanessa
      Centropermano@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.